Share Button

 

SECONDO UNA SCIENZIATA DI CAMBRIDGE LA VITA ETERNA POTREBBE ESSERE RAGGIUNTA ATTRAVERSO IL CARICAMENTO DEL CERVELLO
E’ possibile vivere per sempre?
E’ certamente molto difficile mantenere il corpo umano giovane e sano per molto tempo, ma per quanto riguarda il cervello? O, più precisamente, i contenuti del cervello?

Potremmo supporre che i nostri ricordi, i pensieri e le credenze – qualcosa che, per la maggior parte di noi, costruisce la nostra coscienza e ci rende chi siamo – sono una sorta di dati memorizzati nei nostri cervelli.

E se ci fosse un modo per trasferire questi dati ad un computer?

E se ci fosse un modo per trasferire questi dati ad un computer?Secondo la Dr. Hannah Critchlow, neuroscienziata all’Università di Cambridge, la gente potrebbe vivere per sempre convertendo il proprio cervello in un codice di programma.

In sostanza, questo ci permetterebbe di “vivere all’interno di una macchina” – qualcosa di simile a quello che abbiamo visto negli ultimi film di fantascienza, come “ Trascendence” .
Comunque , questo potrebbe essere fattibile solo non appena sarà creato un computer in grado di supportare 100 miliardi di connessioni circuitali.
La Dr. Critchlow ha rilasciato questa dichiarazione allo Hay Festival che ha avuto luogo la settimana scorsa in Galles. Parlando del modo in cui funziona il cervello umano, lo ha paragonato ad un circuito complesso:

“Noi siamo circa 100 miliardi di cellule nervose e siamo il circuito più complicato che si possa immaginare”.

Questo confronto ha a che fare con il fatto che i processi che si verificano nel cervello coinvolgono una quantità enorme di connessioni neurali, proprio come il lavoro di un computer basato su circuiti elettrici.

La dottoressa Critchlow ha continuato:

“Se tu avessi un computer che potesse rendere quei 100 trilioni di connessioni del circuito – allora quel circuito è quello che fa al caso nostro “.

La neuroscienziata ha parlato anche dei miti comuni sul cervello umano, e, in particolare, di quello del 10 per cento .
Non è che noi usiamo solo il 10 per cento della nostra capacità cerebrale, ha detto, è che la maggior parte del tempo, i nostri cervelli sono in esecuzione in modalità di stand-by al fine di risparmiare energia.
Infatti, nonostante occupi solo il 2% della massa del corpo, il cervello umano consuma circa il 20% di tutta l’energia! Ecco perché non tutte le aree del cervello sono attive per tutto il tempo – la maggior parte di loro è ‘alimentata‘ solo quando viene utilizzata.
Allo stesso tempo, il mito riguardante le persone mancine che sono più creative , rivela qualche evidenza scientifica dietro di esso. Ha a che fare con gli emisferi cerebrali – quello di destra è associato alla creatività ed è più sviluppato nelle persone mancine.
Uno STUDIO recente ha rilevato che la stimolazione elettrica dell’emisfero destro è in grado di aumentare la creatività. Inoltre, ci sono anche alcuni dispositivi a cappello con elettrodi per stimolare questo settore che possono essere acquistati on-line per circa 80 euro.
 la vita eterna attraverso il caricamento del cervello

Per quanto riguarda la vita eterna attraverso il caricamento del cervello, con il continuo progresso nel campo della neuroscienza e della tecnologia, questa possibilità non è così remota come può sembrare. Bene, anche se l’immortalità tecnologica diventasse realtà un giorno, non sono sicura se io stessa la vorrei provare . E voi? Vorreste vivere per sempre?

Share Button