TI E’ PIACIUTO QUESTO ARTICOLO ?
lasciaci-un-mi-piace1

 

Metti mi piace sulla nostra pagina Facebook per essere sempre aggiornato sui migliori contenuti da condividere e commentare con i tuoi amici

Alcuni scienziati hanno condotto uno studio per vedere se qualcuno del futuro è presente qui nel nostro tempo. Ecco cosa hanno trovato.

Lo sapevate che è stato condotto uno studio per vedere se qualcuno dal futuro è presente qui nel nostro tempo? Si è vero!
Gli astrofisici – Robert Nemiroff e Teresa Wilson della Michigan Tech University hanno fatto proprio questo, come riportato nel 2014. Hanno capito che se qualcuno avesse viaggiato dal futuro indietro nel nostro tempo, allora ci sarebbero state delle prove.
Qualcuno potrebbe aver fatto ricerche su Internet di eventi futuri. Le date di ricerca sarebbero state anteriori agli eventi e avrebbero retto in quella direzione. Molti di loro riconducendo a un utente avrebbero rivelato un modello di conoscenza avanzata.

 

 

Dopo aver esaurito i loro fondi, i risultati di tale studio sono rimasti inconcludenti. Tuttavia, in risposta a una domanda pubblicata su un sito web che chiedeva : “Credete che la comunicazione attraverso il tempo sia possibile?” ho risposto che
Credo che sia già successo”  solo perché io credo che i pensatori del prossimo futuro saranno i computer quantistici con intelligenza artificiale . Io credo che non solo saranno in grado di capirlo, ma l’uomo l’ avrà già capito.

Che cosa? Sì , quello che un tempo credevamo impossibile , si è già dimostrato infatti un fatto scientifico .
Quindi, anche se questo è complicato , io semplificherei ciò che è complicato per voi . Speriamo che la scienza dietro di essa , diventerà facile da capire.

Ora voglio che voi teniate a mente che si tratta di una comunicazione più veloce della luce chiamata “superluminale“, che Einstein respinse come impossibile .
Pur essendo uno degli scopritori di questo fenomeno lo respinse perché violava il suo limite di velocità della luce . Secondo Einstein , nulla nell’universo poteva viaggiare più velocemente.
La comunicazione, comunque, attraverso il tempo viola anche un’altra legge chiamata “causalità“. La legge della causalità significa semplicemente che ogni evento deve avere una causa e la causa deve avvenire prima dell’inizio dell’evento.

Per fare un esempio , io uso spesso un bicchiere di latte : lascio cadere un bicchiere di latte , cade a terra e si rompe , si versa il latte . Allora vedi e capisci che il cadere è stata la causa che è avvenuta in primo luogo.

Non avresti mai potuto vederlo rompersi prima che io lo facessi cadere perché il tempo, come noi sperimentiamo, avviene dal passato al futuro. Questa è chiamata la freccia del tempo o “Freccia di Eddington “, dal nome di Sir Arthur Eddington che coniò la frase nel 1927. Scende , cade a terra , si rompe e poi si vede. Tutto in una linea diritta dal passato al futuro.

Ma molti fenomeni paranormali come le abilità soprannaturali che molti nel corso della storia hanno affermato di possedere , sono basate sul violare queste leggi.
La ESP , la telecinesi , la precognizione e molte altre Psico-abilità fanno proprio questo . Molti sensitivi famosi come il lontano Edgar Cayce affermarono di lasciare il proprio corpo per recuperare le informazioni dal Registro Akashico che va sotto molti altri nomi. Alcuni lo chiamano Piani Astrali, il libro della vita, la coscienza universale, la coscienza collettiva , ecc … E’ ciò che alcuni credono renda possibile le abilità psichiche.

lasciare il proprio corpo per recuperare le informazioni dal Registro Akashico

Secondo la teoria Akashica, le informazioni non hanno barriera di tempo o distanza. Nessuna Informazione locale o universale risiede al di fuori della mente dove è sempre disponibile e può essere sintonizzata come una radio.

Per alcune persone come i sensitivi questa è un’attività naturale del cervello destro e del cervello sinistro, per la maggioranza della popolazione  è qualcosa che può essere appresa. Sebbene gli scienziati tradizionali rifiutino tutte queste affermazioni e le definiscano false o pseudo-scienze. Per persone come Edgar Cayce, Nostradamus e altri , spiegazioni alternative, come l’inganno, la frode e coincidenze sono sospetti usuali.

Ora, una cosa divertente accadde sulla strada per la strega ed avviene più spesso ultimamente. Iniziò con gli atomi e gli incidenti e ora è un fatto di routine e di proposito . Ancora una volta , sbirciando in particelle subatomiche mettiamo in contatto due mondi. Credere l’impossibile, ma avvicinarli da diverse direzioni.

Gli scienziati hanno da tempo notato cose strane in relazione agli atomi, elettroni e anche ora in relazione ai più grandi esperimenti della molecola. Ciò che Einstein chiamava “azione spettrale a distanza” è ora di routine.
Se mi seguite non andrò in profondità ed sarà davvero molto semplice.
Diciamo che avete una molecola che consiste di due atomi e ciascuno ha un elettrone. Ebbene, questi elettroni filano. Uno fila verso l’alto così l’altro elettrone deve tessere una filatura in senso opposto o verso il basso. Questo è il modo in cui funziona perché fanno parte della stessa molecola. Nella fisica quantistica lo chiamano “aggrovigliato “, nel senso che saranno sempre connessi. L’ “azione spettrale” arriva quando li spingete da una parte.

Noi li tiriamo da una parte nella nostra mente , ma ci sono molti metodi nel mondo reale per farlo .
Ora , prendendo una misura di un elettrone noi lo distruggeremo , ma sapremo in quale direzione gira.
Sapere in che modo gira, immediatamente ci dice la direzione in cui l’altro è in rotazione senza misurare, perché sono una coppia o collegati (aggrovigliati) . Ciò che c’è di strano è che possiamo separarli e mettere uno in un’altra stanza o anche persino in un’altra città e sarà ancora funzionante . Questo si chiama collasso d’onda perché , misurandone uno , la direzione di rotazione dell’ altro collassa all’esatto opposto.

e

Quindi, che cosa succede se li separiamo di un centinaio di miglia? La verità è che noi potremmo separarli di un milione di miglia o un anno luce e, non appena si misura uno collassa l’onda e l’altro diventa fisso. Quindi, misurate uno di fronte a voi e l’altro gira immediatamente nella direzione opposta. Capite, quello era il problema di Einstein che aveva . Gli elettroni comunicano più veloci della luce. Un anno luce ci avrebbe impiegato almeno un anno per comunicare con l’altro elettrone, giusto?

Che cosa ha a che fare tutto questo con la comunicazione dal futuro?

Beh, ha a che fare con gli inizi per capire tutto! Attraverso l ‘aggrovigliamento non solo si possono separare gli elettroni per quanto riguarda la distanza ma anche dal tempo. Quindi, è possibile eseguire lo stesso esperimento in un modo diverso e l’elettrone che misurate in futuro, comunicherà indietro nel tempo. Misurate il giro il prossimo anno e quello che avrete separato di fronte a voi, crollerà oggi all’esatto giro opposto ancor prima di aver preso la misura.

Dal momento che questo dovrebbe essere un articolo facile da capire, lasciate che vi dica delle implicazioni piuttosto che come è fatto. E’ facile da capire, ma l’articolo avrebbe dovuto essere il doppio in lunghezza.
Ci sono diverse tecniche con alcune direttamente avanzate e altre eccessivamente complicate. La creazione di quello che chiamano i qubit (contrazione di quantum bit, è il termine coniato da Benjamin Schumacher per indicare il bit quantistico ovvero l’unità di informazione quantistica.) è un modo per abbreviare i bit quantistici ed è un po’ più complicato, ma l’ho citato solo per chi vuole indagare ulteriormente.

Fino a poco tempo fa si riteneva che nulla di tutto questo fosse stato inutile perché non poteva essere utilizzato per trasferire informazioni attraverso il tempo. Tuttavia, si ritiene ora che la creazione di un sistema di codifica, che comunichi attraverso il binario sia teoricamente possibile.
Quindi, in teoria potrei inviare l’anno prossimo il titolo di un giornale a ritroso nel tempo in formato binario. Questo è tutto nelle fasi iniziali, ma la scienza è solida. Particelle confuse come gli elettroni comunicano non solo più veloci della luce, ma anche rompono la barriera del tempo.
Una teoria corrente è che gli elettroni comunicano bypassando completamente la nostra dimensione spazio tempo.

Questo argomento è veramente vasto.
Si apre non solo su infinite possibilità di comunicazione, ma anche su tante possibilità di calcolo quantistico. Ciò può significare anche che dei computer del futuro potrebbero già stare a comunicare attraverso Internet e indietro nel tempo.

 

AUTORE: R.Torres

Share Button

Metti mi piace sulla nostra pagina Facebook per essere sempre aggiornato sui migliori contenuti da condividere e commentare con i tuoi amici

 


2,144 Visite totali, 3 visite odierne