Share Button

ABILITA’  DI COUNSELING: UNA FRONTIERA PER LA PREVENZIONE DEL DISAGIO EMOTIVO NELLE EMERGENZE E CRISI SANITARIE E SOCIALI

Obiettivo del percorso: formare operatori dialogatori capaci di riconoscere  e   gestire l’emotività nelle situazioni ad alto impatto emotivo: saper ascoltare ed ascoltarsi  oltre la tecnicità

Imparare a riconoscere e gestire le emozioni fortifica l’operatore; il percorso è rivolto a tutti gli operatori che si occupano di relazione di aiuto, a coloro che operano nel disagio sociale e a tutte le persone che vogliono apprendere nuove modalità di relazione oltre alla tecnicità del soccorso e dell’assistenza

Il percorso formativo nasce dall’esperienza e dalla collaborazione in strutture sanitarie e sociali, pubbliche e private, del territorio nazionale; il progetto permette lo sviluppo delle conoscenze e dei chiarimenti sulla gestione della relazione con i pazienti o gli utenti attraverso l’acquisizione di alcune abilità di counseling, utili anche nel lavoro in equipe e nella gestione dei vissuti degli operatori sanitari e sociali.

Il counseling, oggi, abbraccia tutti i settori riguardanti la relazione d’aiuto attraverso un tipo di intervento non direttivo, volto a sviluppare nel soggetto un determinato grado di autonomia e di responsabilizzazione.

Il counseling si distingue dalla psicoterapia in senso stretto perché non si fa carico direttamente del problema del cliente, ma offre un aiuto per capire come affrontarlo. Specificatamente, ha una funzione di sostegno e cerca di creare le condizioni affinché l’individuo possa trovare da solo la soluzione al suo problema, aiutandolo ad uscire da una condizione interiore di incongruenza o di ansia, offrendogli la possibilità di operare responsabilmente una scelta consapevole riguardo al problema presentato, poiché, secondo l’impostazione rogersiana,

il cliente ha le potenzialità necessarie per risolvere i propri problemi dopo averne maturato piena consapevolezza (…). Questo soggetto attivo sarà in grado pertanto, una volta compreso il problema, di gestirlo responsabilmente”.

Il counseling, pertanto, non significa consigliare, come spesso accade di sentire; il termine deriva dalla parola latina consulo che vuol dire venire in aiuto, avere cura di.

Il counselor offre al cliente semplicemente un modo di esplorarsi interiormente, al fine di condurlo ad una situazione di maggiore congruenza interiore e conseguentente di migliorare il suo livello di benessere. Possedere abilità di Counseling significa integrare tecniche ed atteggiamenti che, attraverso la relazione, agevolano e rendono più efficace la professione di aiuto. L’acquisizione di abilità di Counseling è alla base di un buon intervento di aiuto, vi è un insieme di abilità, atteggiamenti e tecniche per aiutare la persona ad aiutarsi, attraverso la relazione. Grazie alla teoria di Rogers, infatti, il counseling si è strutturato ponendo in primo piano l’attenzione al cliente come individuo e al rapporto umano fra le due persone che si incontrano nel colloquio.

Perché acquisire abilità di Counseling nelle professioni di aiuto?

E’ una possibilità per operatori di diversi ambiti specifici, di apprendere nuovi strumenti (modalità di comunicazione, accoglienza, problem solving, decisionalità, orientamento, intelligenza emotiva … ), di integrare la loro formazione e soprattutto avere uno spazio di scambio e d’incontro con colleghi e con altre figure professionali. Ampliare la cultura comunicativa, gli aspetti relazionali costituisce un’acquisizione di grande rilievo ed efficacia ai fini di un’interazione operatore-paziente, operatore-utente, operatore-operatore in grado di dare una svolta significativa alla comprensione totale dell’operatore stesso che diventa autorevole grazie al suo modo di essere professionista e se stesso all’interno di qualsiasi relazione.

Per ogni operatore delle relazioni di aiuto, acquisire abilità di Counseling, rappresenta quindi, un valore aggiunto che porta il sapere, il saper fare, ovvero la conoscenza del professionista, al saper essere nelle relazioni interpersonali, agire quindi in ogni circostanza nel modo più efficace. E’ importante distinguere, sotto un profilo operativo, la differenza fra l’utilizzo delle abilità di counseling sul piano comunicativo, che è utile ed auspicabile alle professioni di aiuto e l’attività specialistica del Counselor che richiede una formazione adeguata e supervisione costante.

QUESTO EVENTO INIZIERA’ TRA:

PER INFORMAZIONI su COSTI, SCONTI, MODALITA' DI PARTECIPAZIONE e PAGAMENTO:

☛  Tel : 0522473888 –  (riferire di aver letto notizia su CORSIPIU.it)

☛  E-mail : m.tozzo@centrokoan.it –  (riferire di aver letto notizia su CORSIPIU.it)

 

DOVE

Centro Koan, Via Roma 93 Sant’Ilario d’Enza (RE)  

Google requires an API key to embed Google Maps. Enter your key in your Shortcodes option page under the "Maps" tab.

 

QUANDO

12-19-26 OTTOBRE 2015

A CHE ORA

ore 20:00 – 23:00

INIZIA SUBITO A PROMUOVERE IL TUO EVENTO

  INSERISCI GRATIS IL TUO EVENTO

998 Visite totali, 2 visite odierne

Share Button