lasciaci-un-mi-piace1

 

Metti mi piace sulla nostra pagina Facebook per essere sempre aggiornato sui migliori contenuti da condividere e commentare con i tuoi amici

Le aziende farmaceutiche chimiche e sintetiche amano ridurre l’efficacia dei rimedi naturali a base di piante, ma un nuovo studio ha dimostrato che quasi 30.000 (e oltre) specie vegetali sono utilizzate in medicina in tutto il mondo .

Un rapporto pubblicato dai Kew Gardens dimostra che la medicina tradizionale a base vegetale non solo può guarirci, ma attesta ciò che gli erboristi, i medici ayurvedici e della medicina tradizionale cinese insieme agli aborigeni, gli indiani Maya e americani hanno predicato per eoni : abbiamo bisogno delle piante e di scoprire i segreti che Madre Natura ha da sempre in serbo per noi.

Quello che è assolutamente incredibile e quasi pazzesco di queste scoperte è che documentiamo solo circa il dieci percento di tutte le piante utilizzate in medicina in riviste scientifiche, cioè in pubblicazioni che sono supportate principalmente dalle istituzioni che controllano e governano in larga misura rispetto alla nostra saggezza collettiva che abbiamo ereditato e che stiamo perdendo sempre di più ogni giorno.

Quando Big Pharma manca di un farmaco di successo , semplicemente esternalizza la “scienza” per dimostrare che la loro ultima miscela chimica ci guarirà, nascondendo al contempo che sia pieno di cancerogeni, cellule umane essiccate ( tessuto fetale abortito ) e altro.

Nel frattempo, ci sono composti vegetali che possono uccidere quasi tutti i virus, i batteri e le malattie.
Ci sono piante che supportano naturalmente il sistema immunitario umano .
Ci sono piante che curano la depressione e ci aiutano a dormire meglio di notte .
Ci sono piante che sono neuroprotettive e proteggono il nostro cervello.
Che ne dici di alcuni fiori per aumentare la libido o alcune ” erbacce ” per aiutare il tuo bambino a sviluppare fisicamente e mentalmente, più rapidamente? Ebbene ci sono anche queste.
Madre Natura ha tutto ciò di cui abbiamo bisogno ma non ne conosciamo i segreti o chi li conosce sta rapidamente scomparendo a causa di un nemico terribile che è la vecchiaia.

E poi – ci sono i nootropi – un’intera classe di medicine basate sulle piante che alterano la mente e che espandono la mente usate dagli sciamani e dai guaritori per curare i nostri problemi spirituali con la stessa efficacia delle nostre malattie fisiche e mentali.

I farmaci vegetali che potenziano la coscienza e quelli che stimolano le prestazioni cognitive sono in circolazione da molto tempo, soprattutto giocando un ruolo importante nell’antica medicina indiana e cinese da almeno 5.000 anni.

L’Ayurveda ha usato la bacopa monnieri (Brahmi), un’erba originaria dell’India per migliaia di anni per potenziare la meditazione e il potere del cervello.

L’Ashwagandha, o Winter Cherry, è anche conosciuto nei circoli ayurvedici, per aumentare la potenza del cervello e aumentare la consapevolezza.

Gingko Biloba è uno dei composti di piante medicinali tradizionali cinesi più conosciuti, noto per bilanciare le energie yin e yang nel corpo e nella mente.

L’ayahuasca , un rimedio amazzonico ricavato dalla vite Banisteriopsis caapi (spesso chiamata caapi) e la foglia Psychotria viridis (conosciuta come chakruna), ha proprietà psichedeliche, ma guarisce anche profondamente.

Ce ne sono altre centinaia di migliaia.

Molte di queste piante non provocano un high psichedelico ma semplicemente ci aiutano ad accedere a stati di coscienza più elevati .

Questo potrebbe essere il motivo per cui Big Pharma continua a minimizzare l’efficacia di 30.000 piante utilizzate in tutto il mondo che non possono essere brevettate?

Lo studio sottolinea inoltre che l’attenzione del commercio mondiale su relativamente
poche specie di piante medicinali porta a problemi di sostenibilità e conservazione, che alla fine portano a sostituire altre piante, con potenziali rischi per la salute umana.

Lo sapevi per esempio che:

  • Ci sono più di 20.000 specie di piante di fagioli, molte delle quali contengono alcaloidi curativi. Gli alcaloidi sono stati usati nel corso della storia nella medicina popolare in diverse regioni del mondo per disturbi e malattie come il morso di serpente, la febbre e persino la pazzia.
  • Ci sono più di 7000 specie di menta che contengono terpeni , composti vegetali che danno loro un aroma piacevole, ma che sono anche noti per avere 20.000 molecole distinte, tutte che in qualche modo aiutano la salute umana.
  • Ci sono 4.000 specie di carote e prezzemolo , molte delle quali contengono cumarina, note per prevenire la malattia di Alzheimer, alleviare il dolore, proibire lo sviluppo dell’HIV-AIDS e prevenire e curare i tumori cancerosi.

Poi ci sono centinaia di migliaia di specie di piante che non abbiamo ancora nominato o documentato per il loro uso medicinale.

Big Pharma può attaccare le medicine vegetali tutto il giorno, ma la prova è lì – ci stanno curando da secoli e continuano a guarirci oggi.

 

Share Button

Metti mi piace sulla nostra pagina Facebook per essere sempre aggiornato sui migliori contenuti da condividere e commentare con i tuoi amici

 


299 Visite totali, 4 visite odierne