TI E’ PIACIUTO QUESTO ARTICOLO ?
lasciaci-un-mi-piace1

 

Metti mi piace sulla nostra pagina Facebook per essere sempre aggiornato sui migliori contenuti da condividere e commentare con i tuoi amici

Nel 1929 gli storici hanno fatto una scoperta sconvolgente: la mappa di Piri Reis.
Una volta strumento di navigazione più avanzato della marina turca, la mappa era andata perduta per oltre quattro secoli.
Redatta nel 1513, e sulla base di fonti più vecchie, è una delle più accurate registrazioni cartografiche del periodo.

p

Si dice che la mappa fosse così precisa e accurata da comprendere disegni dettagliati della costa nord dell’Antartide – 300 anni prima che il continente fosse ufficialmente scoperto.

La Piri Reis non è l’unica mappa che raffigura l’Antartide prima della sua scoperta ufficiale nel 1821. Esiste anche la mappa Oronce Fine pubblicata nel 1531. La Piri Reis risulta più interessante perchè presenta fiumi e laghi, la cui esistenza è stata confermata dall’attività di imaging via satellite.
2

Una domanda nasce spontaneamente e ragionevolmente:

Come avevano potuto sapere tutto questo i cartografi, se nessuno aveva messo piede in Antartide fino al XIX secolo?

Ebbene, secondo il professor Charles Hapgood, l’Antartide era una volta sede di una civiltà antica. I suoi cittadini fuggirono o morirono quando delle catastrofi naturali trasformarono il continente in 14 milioni km quadrati di territorio ghiacciato e pericoloso che domina il paese di oggi.

Quindi potrebbero esistere ancora i resti di questa civiltà perduta sotto il ghiaccio? Che fine hanno fatto i suoi abitanti e in che modo e in che misura hanno partecipato alla storia dell’umanità ?

Dare una risposta a questi quesiti ci aiuterebbe certamente a comprendere meglio CHI SIAMO e DA DOVE VENIAMO… solo così potremo vedere con chiarezza DOVE VOGLIAMO ANDARE !!! Grazie

Share Button

Metti mi piace sulla nostra pagina Facebook per essere sempre aggiornato sui migliori contenuti da condividere e commentare con i tuoi amici

 


1,745 Visite totali, 1 visite odierne