Konstantin Korotkov  è professore di fisica presso l’Università di San Pietroburgo ed è l’unico che è riuscito a fotografare con una fotocamera bioelettrografica GDV, come strumento principale, l’energia di una persona al momento della sua morte.
Lo scienziato russo ha fatto questa scoperta nel 2013 e ha affermato di aver trovato la prova reale del momento esatto in cui l’anima lascia il corpo al momento della propria morte.

 

Inoltre, la fotocamera è in grado anche di rilevare quali malattie abbia il deceduto. La sua scoperta, negli ultimi due anni, dimostra una nuova era della medicina, la possibilità di terapie alternative e il mondo dell’ energia di guarigione.

La fotocamera bioelettrografica funziona a livello quantico, a livello fisico, mentale, emozionale e spirituale. E questo scienziato è stato in grado di determinare l’influenza di alimenti, cosmetici e acqua, affermando la necessità per l’uomo di bere acqua di sorgente e prendersi cura di ciò che mangia.

 

La sua tesi coincide con quella del Biologo Ruphert Seldrake. L’essere umano ha un enorme potere e influenza tutto .

Osservando questi campi di energia, Korotkov sostiene che l’energia di una persona può rimanere attiva in un periodo di tempo che va da 3 giorni a una settimana dopo  la sua morte, a prescindere che sia morto naturalmente o meno.

Non perdetevi questo fantastico video che condividiamo con voi che riassume molto bene sia le scoperte di questo scienziato russo e sia quelli di altri ricercatori.

 

Ecco qui sotto alcuni libri che consigliamo per approfondire meglio l’argomento e conoscere meglio “Konstantin Korotkov” . Buona lettura a tutti.
POTETE TROVARLI QUI👇👇👇

 

                 

Metti mi piace sulla nostra pagina Facebook per essere sempre aggiornato sui migliori contenuti da condividere e commentare con i tuoi amici

 


3,273 Visite totali, 1 visite odierne