TI E’ PIACIUTO QUESTO ARTICOLO ?
lasciaci-un-mi-piace1

 

Metti mi piace sulla nostra pagina Facebook per essere sempre aggiornato sui migliori contenuti da condividere e commentare con i tuoi amici

Masaru Emoto ha scoperto che se i pensieri e le parole sono dirette all’ acqua, i cristalli dell’acqua subiscono variazioni a seconda che le parole o i pensieri siano positivi o negativi.

ji

I pensieri positivi portano a cambiamenti nei cristalli d’acqua rendendo alcuni di loro simili a frattali e a fiocchi di neve, mentre i pensieri negativi rendono l’aspetto dell’ acqua distorto.

MasaruEmotoIl lavoro di Emoto è stato pubblicato nel suo libro, “I Messaggi dell’ acqua”, e ci fornisce la prova che l’energia vibrazionale umana, pensieri, parole, idee e musica, influenzano la struttura molecolare del cristallo dell’acqua.

Uno degli esempi più interessanti del suo lavoro, è rappresentato dall’acqua della diga di Fujiwara, prima e dopo aver ricevuto una preghiera da un monaco buddista Zen.

Abbiamo già capito che l’acqua è abbastanza malleabile, il che significa che prende facilmente nuove forme fisiche a seconda dell’ambiente in cui si trova; immaginate per esempio l’acqua inserita all’interno di una lattina che prende inevitabilmente la forma della lattina stessa ecc. Ma nonostante ciò, non possiamo vedere la struttura molecolare dell’acqua stessa e, proprio come la sua forma fisica, anche la sua forma molecolare si adatta all’ambiente.

Masaru ha documentato i cambiamenti che l’acqua subisce attraverso gli stimoli ambientali, congelando le goccioline d’acqua e esaminandola con un microscopio a campo oscuro, strumento straordinario che può scattare anche delle foto.

Diamo un’occhiata ad alcuni dei suoi lavori: qui sotto troverete un video che consiste in un’ intervista sul modo in cui l’acqua reagisce a particolari parole e su come una molecola d’acqua risponda alla Sinfonia n 9 di Beethoven .

Sicuramente dal video qui sopra, vi sarete resi conto che la comunità scientifica non ha tenuto in alcun conto e in nessuna considerazione il suo esperimento, perché non è stato eseguito utilizzando determinati standard. Così vi viene offerto di seguito un piccolo video con un esperimento.

Ecco una coppia che ha deciso di tentare l’esperimento con le parole, “Grazie” e le parole “Tu, sciocco” e lo ha fatto utilizzando del riso in alcuni recipienti di vetro; il primo video documenta la “preparazione” e il secondo video è il risultato, 30 giorni più tardi.

Share Button

PREPARAZIONE

30 GIORNI PIU’ TARDI

Molto interessante non è vero? I nostri pensieri e le nostre parole sono estremamente potenti, a tal punto che quando la gente utilizza delle parole pensando in modo positivo, ora avrai la consapevolezza e saprai che hanno un effetto molto migliore.

Il pensiero positivo non è solo un pensiero positivo circondato da centinaia di pensieri negativi.

Ma i pensieri positivi, non riguardano solo l’acqua ma possono realmente cambiare il nostro mondo, soprattutto se considerate che siamo costituiti dal 55% – 78% di acqua, e la madre terra è ricoperta per il 60% da acqua.

Share Button

Metti mi piace sulla nostra pagina Facebook per essere sempre aggiornato sui migliori contenuti da condividere e commentare con i tuoi amici

 


16,169 Visite totali, 1 visite odierne