Share Button

lasciaci-un-mi-piace1

SEGUICI SU     
FACEBOOK ? :

Metti mi piace sulla nostra pagina Facebook per essere sempre aggiornato sui migliori contenuti da condividere e commentare con i tuoi amici

La vita, come noi la conosciamo, risiede sul pianeta Terra. Da tempo ci sono speculazioni per cui si crede che gli esseri umani possano avere la possibilità di vivere altrove nell’universo, ma la maggior parte di noi si ritrova da sola a fantasticare, o anche ad allontanarsi dall’idea, perché risulta essere abbastanza ardua da gestire.

Ma con le recenti notizie che il pianeta Marte potrebbe essere in grado di sostenere la vita umana, e la possibilità che gli esseri umani possano già essere su Marte, ci fanno pensare che tutto quanto sia davvero possibile.

Ma c’è molto di più che il pianeta rosso sul nostro radar, alcuni progetti per il “primo stato-nazione nello spazio” sono stati rivelati da un team di scienziati e di esperti legali, che sostengono che questa iniziativa e questo straordinario progetto favoriranno la pace, porteranno a creare l’accesso alle tecnologie spaziali, e a dare protezione ai cittadini della Terra.

asUn team di scienziati che sta promuovendo questo progetto, con il nome di Asgardia, sostiene con convinzione che la “nuova nazione” diventerà un membro delle Nazioni Unite. Avrà la propria bandiera, il proprio inno, e sarà composta da membri di un pubblico composto attraverso una serie di concorsi. La “nazione fluttuante” ha il potenziale di ospitare 100.000 cittadini.

Il Dottor Igor Ashurbeyli dell’ Aerospace International Research Center ha rivelato i piani e il progetto a Parigi, lo stesso giorno in cui è diventato presidente del Comitato delle Scienze dello Spazio dell’ UNESCO . Egli ha affermato che:

Asgardia, (lo speriamo davvero), fiorirà libera dalle restrizioni strette del controllo statale, attualmente esistenti.

1-asgLa missione dietro la “nazione”, secondo Ashurbeyli, è quella di servire e proteggere la Terra, ed inizierà con la costruzione di uno scudo per proteggere la Terra da detriti, dagli asteroidi, e dalle espulsioni della massa coronale proveniente dal sole.

Il sito web del progetto dice che Asgardia “offrirà una piattaforma indipendente libera dal vincolo delle leggi di un paese terrestre. Diventerà un posto in orbita che è veramente ‘terra di nessuno “.

Si pensa che questa nuova nazione sarà composta da un satellite, il cui lancio è previsto possa avverrà il prossimo anno. Per quanto riguarda i cittadini, Ashurbeyli ha detto:

Fisicamente i cittadini di tale Stato nazionale saranno sulla Terra; essi vivranno in diversi paesi della Terra, in modo che ognuno sarà un cittadino del proprio paese e allo stesso tempo, sarà cittadino di Asgardia.

Quando il numero delle richieste di cittadinanza supereranno le 100.000 unità, noi potremo ufficialmente chiedere alle Nazioni Unite lo status di stato“.

fUn ? modulo di registrazione online sta incoraggiando l’invio di numerose richieste di cittadinanza. Ai primi 100.000 che si qualificheranno, sarà concessa la cittadinanza in automatico. E’ ancora incerto come la gente in futuro potrà diventare un cittadino .

A proposito dei motivi per cui la gente dovrebbe registrarsi per diventare cittadino di questa nuova ” nazione spaziale”, il Dott. Ashurbeyli ha dichiarato:

Credo che non appena questo Paese entrerà a far parte della famiglia delle Nazioni Unite, la cittadinanza di quel paese assumerà un valore davvero molto prestigioso.

Asgardia è stata chiamata così come la città del cielo della mitologia nordica, governata da Odino  e si metterà in moto verso la fine del 2017, quando il team di scienziati aspetterà il lancio di un un satellite nell’ orbita bassa terrestre.

Asgardia è un progetto composto da tre parti : una scientifica e della tecnologia , una filosofica e un’altra  legale . Quest’ultima cerca, oltre ad ottenere un riconoscimento da parte delle Nazioni Unite, di rappresentare uno speciale quadro giuridico per tutte le nazioni, e quindi promuovere la parità e l’eliminazione delle frontiere che ci separano. In aggiunta a ciò, mira a rompere il monopolio dell’esplorazione spaziale.

asgLa parte filosofica inizia col nome scelto, perché suggerisce già l’idea sulla possibilità che è offerta ad ogni uomo di elevarsi al di là della terra, presente sotto i nostri piedi, attraverso la libertà e la ricerca della conoscenza. Si tratta di un tentativo di realizzare il sogno di esplorazione dello spazio , ma in modo aperto a tutti , lontano dalla situazione attuale. Asgardia si propone di unire tutti gli esseri umani, ponendo le basi di una società senza limitazioni d’accesso alla conoscenza .

1Per quanto riguarda la parte scientifica e della tecnologia , la missione principale è di costruire una base nello spazio per la conoscenza libera e senza alcun coinvolgimento degli enti militari. Essa si baserà su tre pilastri : la pace, la sicurezza e l’accesso gratuito a tutti coloro che sono interessati. Oltre alla ricerca nello spazio, Asgardia mira anche a proteggere la Terra da possibili pericoli , che possono derivare da asteroidi, da detriti spaziali o da brillamenti solari.

Come avrete notato, Asgardia è un progetto ambizioso , ma non solo da un punto di vista tecnologico – lanciare un satellite nello spazio è costoso – ma presenta anche l’ambizione in tali questioni delicate come il pensiero e la concezione di una nuova società .

Anche se esso potrà sembrare a molti un esperimento fantasioso e utopico, nonostante ciò Asgardia continuerà ad andare avanti finchè non otterrà il supporto necessario perchè possa essere quello che tutti quanti noi speriamo possa diventare:

un “porto libero e nuovo” dove l’umanità possa ritrovare se stessa e volgere i propri passi finalmente verso le stelle e oltre….


Asgardia è sicuramente un buon nuovo inizio per tutti,
e come ha detto una mente saggia una volta:
“strade lunghe, piccoli passi”
????

SEGUICI SU FACEBOOK ?:

Metti mi piace sulla nostra pagina Facebook per essere sempre aggiornato sui migliori contenuti da condividere e commentare con i tuoi amici

 


lasciaci-un-mi-piace1

776 Visite totali, 1 visite odierne

Share Button